Kerofiamma Granzette non esce incolume dal confronto con la talentuosa e organizzata Meggel

Kerofiamma – Meggel 3-8 (Pt 0-5)

Rovigo – Ancora una volta il Kerofiamma Granzette non esce incolume dal confronto con la talentuosa e organizzata Meggel. Dopo il netto ko dell’andata per 11-2 anche nel girone di ritorno non finisce molto meglio. Il primo tempo è un assolo degli ospiti e il Granzette si distingue soltanto per un paio di sfortunati autogol. Meglio la ripresa dei locali, più fiduciosi, e con l’entrata in scena dei fratelli Zanirato (un rigore e un tiro libero parato per Massimo, una tripletta per Andrea), ma l’incredibile “remuntada” non riesce e la Meggel porta via con sé tre meritati punti.

Nella palestra di S.Pio X arriva una delle pretendenti alla vittoria del campionato reduce da una brutta sconfitta interna; discorso opposto per i padroni di casa che giungono con il morale piuttosto elevato dopo l’ottima vittoria in quel di Sottomarina della settimana scorsa. Ovviamente l’avversario è più preparato e senza due pedine fondamentali come capitan Mazzetto e Zanoli, fuori entrambi per squalifica avendo raggiunto le quattro ammonizioni, la sfida dei ragazzi di mister Buson richiede il massimo della concentrazione. Il match non inizia però nel migliore dei modi: dopo poco più di 2’ la Meggel si porta in vantaggio sfruttando le abilità dei propri giocatori e trovando impreparata la difesa locale. Al 6′ è ancora la squadra padovana a trovare la via del gol grazie al giocatore più abile Businaro che elude un paio di giocatori avversari e punisce l’incolpevole Massimo Zanirato. La terza rete arriva dopo un paio di minuti grazie al cross dalla fascia e il tocco sotto porta di Paron, ma purtroppo si tratta ancora della porta del Granzette.

La squadra locale è alle corde e nonostante qualche cambio non riesce a reagire alle sfuriate degli avversari, decisi più che mai a portare a casa i tre punti. Al 16′ altro tocco involontario di Danny Zanirato che spiazza il proprio portiere e regala la quarta rete alla Meggel. La prima vera azione offensiva degna di nota del Granzette si registra al ventesimo quando con un ottimo fraseggio tra Andrea Zanirato e Oliveira mette in seria difficoltà il numero 1 ospite. E poco dopo Danny Zanirato centra in pieno il palo della porta avversaria. Si vedono dei segnali di ripresa dei locali. Ma è ancora la Meggel a trovare la rete con un’azione impeccabile e facile appoggio ad un passo dalla porta. Prima di andare al riposo si ricorda solamente una punizione davvero pericolosa del Granzette bloccata dal portiere avversario con parecchia fortuna. Fine prima frazione 0 – 5.

Il secondo tempo inizia nuovamente con la Meggel in azione offensiva e colleziona immediatamente una traversa e subito dopo impegna Massimo Zanirato che devia sulla traversa un tiro pericoloso. Al 3’ della ripresa arriva l’ennesimo autogol del Granzette e ancora con Danny Zanirato che tentando di fermare la palla questa schizza verso la propria porta probabilmente con una sorta di effetto.

Finalmente al 5′ minuto il pubblico locale può esultare grazie alla rete di Andrea Zanirato che sfrutta una punizione diretta procurata proprio dal bomber. Il Granzette sembra rinfrancato dalla rete e con un spirito e concentrazione diversa rispetto al primo tempo cerca di giocarsela. La Meggel forse vittima della stanchezza e con il risultato ormai acquisito arretra e subisce l’offensiva avversaria. Al 10′ altra rete di Andrea Zanirato che sfrutta un contropiede micidiale. Risponde il fratello Massimo che con un’autentica prodezza salva la propria porta. E ancora il numero 9 del Granzette demolisce la difesa avversaria scartando un paio di giocatori e insaccando facilmente con un diagonale. Per qualche momento il pubblico e anche la squadra di casa inizia ad assaporare un gusto di rimonta ma sul più bello anche il direttore di gara desidera un ruolo da protagonista: dapprima decreta un rigore a favore degli ospiti prontamente respinto dal portiere, poi innervosisce la squadra di casa fischiando falli veniali e subisce quindi reitate proteste che portano all’ammonizione diversi giocatori. Infine, su un netto corner a favore del Granzette l’arbitro sorvola e in contropiede la squadra padovana gonfia la rete con ormai i locali sbilanciati in avanti. I sogni di rimonta si spengono in questo frangente e ormai entrambe le squadre aspettano il triplice fischio. Dopo l’ottava rete della Meggel avvenuta sempre con una discesa dalla fascia e pivot al centro libero di colpire, l’arbitro fischia la fine dell’incontro. Prossimo impegno per il Kerofiamma venerdì alle 21.30 al Palasport di Sossano (Vicenza) contro il Noventa. All’andata si impose il Granzette per 4 reti a 3. Assente per squalifica il portiere Massimo Zanirato già in diffida.

Kerofiamma: Zanirato M., Bolzonella, Zanirato L., Grignolo, Oliveira, Savioli, Ronca, Zanirato A., Zanirato D. (C), Gazzabin, Brombin, Paron. All.:Buson.Meggel: Pastore, Giraldo, Businaro, Giorgi, Checchia, Tumiati S., Rampazzo, Lahmar, Ceccon, Timiati N., Peron, Baratello. All.: Stocco.

Arbitro: Zanardo di Conegliano
Reti: 2 Rampazzo, 2 Businaro, 2 Giorgi, Checchia, Ceccon; 3 Zanirato A.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Realizzazione siti web RSW Studio