Perarolo Vigontina e Kerofiamma Granzette si sono affrontate nella struttura di Dolo

Perarolo 6 – Kerofiamma Granzette 2 (Pt 4-1)

Dolo (Ve) – Ancora lontano da un risultato positivo e da una vittoria il Kerofiamma Granzette, anche in terra veneziana, dove tornerà già venerdì sera per lo scontro salvezza al Centro Antares contro il Malcontenta (calcio d’inizio alle 21.30). Perarolo Vigontina e Kerofiamma Granzette si sono affrontate nella struttura di Dolo, teatro ieri sera del recupero di serie A tra Venezia e Alter Ego Luparense. Due squadre profondamente diverse, una dinanzi all’altra: Perarolo che vuole rimanere in zona plaoyoff e ospiti che cercano di smuovere la propria classifica ormai immobile da tempo memorabile.

Impressiona subito il ritmo che impongono i padroni di casa con il Granzette in grossa difficoltà a respingere le volate offensive. Servono soltanto tre minuti per vedere la prima rete: un batti e ribatti al limite dell’area ospite dove Massimo Zanirato cerca di salvare la propria porta ma sull’ultima respinta il più lesto è il laterale dei veneziani che facilmente insacca.

L’armata rodigina però non si abbatte e riesce a creare qualche occasione di pregevole fattura e all’ottavo minuto riesce anche a concretizzare con il pivot nell’occasione Oliveira che sostituisce lo squalificato Andrea Zanirato. Pareggio nato nella propria metacampo e con un azione piuttosto personale permette alla propria formazione di rimanere in partita. Purtroppo però dopo un paio di giri di lancette è ancora il Perarolo ad esultare imbucando la difesa avversaria con una perfetta triangolazione. Gli ospiti cercano di reagire al nuovo svantaggio ma da una palla persa ingenuamente a centrocampo, Leggio trova la terza realizzazione personale infilando facilmente la porta avversaria.

Prima di andare al riposo un altra azione da manuale del Perarolo, concretizzata da Valentini, delinea il risultato sul il 4 a 1.

Il secondo tempo vede un Granzette più pimpante bramoso di non subire una goleada, anzi di cercare di ben figurare davanti ad una formazione assai esperta e tecnicamente forse al di sopra di tutte le squadre incontrate finora. Dopo un ulteriore gol dei veneziani frutto di una disattenzione difensiva ospite, un Oliveira particolarmente scatenato riesce a procurarsi un rigore, da lui stesso trasformato, e ben tre falli nei primi nove minuti. Falli che diventano cinque a metà ripresa che costringono i locali a porre maggiore attenzione per non subire dei tiri liberi. Altra gioia per il Perarolo giunge dall’ennesima azione perfetta che con una serie di passaggi, la palla giunge sui piedi del pivot regolarmente smarcato sul secondo palo.

Allo scadere dopo un entrata scomposta dei padroni di casa, il Granzette ha la possibilità di accorciare le distanze mediante un tiro libero: ottima però la respinta del portiere locale su un tiro seppur angolato. Risultato finale 6 a 2. Perarolo che si piazza meritatamente al terzo posto in classifica. Granzette ancora a secco ma di certo sono altre le partite dove si possono racimolare punti salvezza.

PERAROLO VIGONTINA: De Leo, Scarpa, De Cristofaro, Griggio, Cagnin, Levorato, Valetini, Baracco, Biasiotto, Naccari, Leggio, Lacchin. All.: Miotto.

KEROFIAMMA GRANZETTE: Zanirato M., Bolzonella, Zanirato L., Grignolo, Oliveira, Finotti, Zanoli, Mazzetto, Zanirato D., Gazzabin, Ronca, Paron. All.: Buson

RETI: 2 Oliveira (G); 3 Leggio, Cagnin, Scarpa, Valentini

 

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Realizzazione siti web RSW Studio