KEROFIAMMA GRANZETTE C5. Seconda vittoria stagionale all’ultimo respiro per il Granzette decisa da uno splendido tiro libero di Gazzabin

Mattia Gazzabin

KEROFIAMMA GRANZETTE 4 – NOVENTA 3 (Pt 3-2)


Rovigo –
Ancora tremano le mura del PalaS.PioX, ancora sognano a occhi aperti i tifosi sulle gradinate, a quattro giorni di distanza dal match indubbiamente più emozionante d’inizio C2 del Kerofiamma Granzette. Sette gol totali, un solo gol di scarto tra le due formazioni, giunto all’ultimo secondo disponibile grazie a un micidiale tiro libero scoccato dal destro di Gazzabin, neopapà da due mesi di Anita e tornato già a pieno ritmo nei meccanismi di squadra dopo il grave infortunio al ginocchio patito lo scorso campionato.

Gara sempre in bilico, col primo tempo chiuso sul 3-2 per i locali (da segnalare una gemma di Bolzonella, con un perfetto calcio di sinistro di prima intenzione che si insacca all’incrocio), e col tumulto di emozioni dei minuti finali, sempre incerti nello scandire gioie e dolori per l’una o l’altra squadra. Sul risultato ancora inchiodato sul 3-2, il Granzette a pochi minuti dal termine rischia di perdere il bottino pieno e la ragione, perché Oliveira (autore di un fantastico gol in solitaria al 6’ del primo tempo) reagisce platealmente alle provocazioni perpetue del numero 14 ospite Roea meritandosi il cartellino rosso.
Con l’inferiorità numerica, letale nel calcio a 5, di almeno 2 minuti (o almeno fino al primo gol subìto) giunge inesorabile il pareggio del Noventa con un potente sinistro sotto la traversa di Lisiero. A quel punto tutto sembra precipitare: gli ospiti hanno infatti la possibilità di conquistare anche il vantaggio potendo sfruttare un tiro libero per il sesto fallo del Granzette, che viene però neutralizzato splendidamente dal provvidenziale Massimo Zanirato.

Mancano pochi secondi al fischio finale, il pubblico di S.Pio sogna ad occhi aperti e la possibilità di sopraggiungere a un incredibile successo si concretizzano col sesto fallo del Noventa che porta lo specialista Gazzabin sul dischetto del tiro libero. Tutto è affidato al suo destro, qualche secondo di gelida attesa e poi il boato fragoroso del PalaS.PioX quando la parabola ardita della sfera viene intercettata lievemente dalla mani del bravo Borotto ma non abbastanza da impedire un abbagliante gol all’incrocio. Grazie alla seconda vittoria in quattro partite disputate il Kerofiamma sale a 7 punti in classifica a 3 punti dalla capolista Piove di Sacco, unica imbattuta del girone.

I ragazzi di Preti saranno impegnati nel prossimo turno dall’atteso e unico derby polesano contro l’Atletico Porto Viro già incontrato nel primo turno di Coppa Veneto (Kerofiamma vittorioso per 9 reti a 2). La classifica sembrerebbe avvantaggiare il Granzette ma la formazione rodigina dovrà sopperire alle assenza non banali del vice-capocannoniere del girone Andrea Zanirato (quarta ammonizione) e di Oliveira. Calcio d’inizio venerdì alle 21.30 nella palestra di Porto Viro.


Granzette: Zanirato M., Bolzonella, Savioli, Oliverira, Paparella, Finotti, Mazzetto (C), Zanirato A., Zanirato D., Gazzabin, Brombin, Paron. All.: Preti
Noventa: Borotto Dalla Vecchia, Miatto, Roea D., Rossetto, Grava, Magon, Lisiero, Bellin (C), Birro, Todesco, Busato, Roea F., All.: Maso.
Reti: Oliveira, Zanirato A., Bolzonella, Gazzabin; Todesco, Magon, Lisiero (N).
Note: espulso Oliveira (G); ammoniti Zanirato M., Bolzonella, Mazzetto, Zanirato A.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Realizzazione siti web RSW Studio