Granzette asfalta il Tar (8-1) ed è sempre primo

Mattia CallegariALLA CAPOLISTA BASTERÀ UN PUNTO SABATO COL MONTAGNANA PER LAUREARSI CAMPIONE
Granzette a un passo dal titolo
Zanirato e compagni abbattono anche il Tar a domicilio: 8 – 1

ROVIGO – Il Tar Rovigo, dopo la vittoria con il Bonarubiana, cade contro il Granzette, perdendo il treno dei play off e dando via libera alla capolista per la vittoria del campionato. Al Granzette basterà un punto sabato contro il Montagnana per laurearsi campione. Il Rovigo conta molte assenze: Nico Chinaglia squalificato, Contiero, Salvan, Tinazzo non sono disponibili. Si parte con Menardo estremo difensore, Ballarin e Sturniolo ai lati e il rientrante Signorini pivot. All’inizio le squadre si studiano e non premono sull’acceleratore. All’undicesimo il Tar passa in vantaggio con una veloce triangolazione Signorini, Ballarin, Sturniolo; lo stesso Signorini va a chiudere il triangolo. Sembra mettersi bene per i rodigini, anche perché in porta l’ottimo Pizzo para tutto e solo al 16’ deve arrendersi ad una triangolazione veloce del Granzette che pareggia. Le due squadre continuano a macinare bel gioco: il Tar Rovigo si difende bene, ha la possibilità di avvantaggiarsi, ma è il Granzette a passare. Il Tar non si arrende, ci crede, deve vincere per continuare la corsa ai play off, ma sbatte contro l’ottima difesa eretta a muratura in cemento armato. Ottimo il portiere avversario: Massimo Zanirato, in serata di grazia, para tutto, anche l’impossibile, e sarà il migliore in campo. E su due capovolgimenti di fronte è il Granzette a mettere dentro altre due reti e di fatto chiudere il primo tempo e la gara anticipatamente. Il secondo tempo è peggio del primo: subito un avvio lento del Rovigo che non riesce a levarsi di dosso il pressing dei granzettini che subito vanno in vantaggio. Il Rovigo ha una timida reazione, ma su un possibile rigore a favore, che potrebbe ridare energie, perde il proprio capitano Menardo per doppio giallo che, secondo il direttore di gara, avrebbe simulato il fallo in area. Disperazione dei rodigini che, già privi dei suoi due pivot assenti, perdono anche l’altro possibile goleador e uomo di maggior spicco e sulla pressione del Granzette vanno in tilt perdendo di brutto la gara e qualsiasi possibilità per i play off, dando il via libera al Granzette alla vittoria finale del campionato a cui basterà un pareggio nell’ultima gara o in un passo falso del Futsal Rovigo. La settimana prossima per il Tar Rovigo sarà l’ultima di campionato a Pressana nelle vicinanze di Montagnana.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Realizzazione siti web RSW Studio