Sanve Mille – Granzette 5-4

Il Granzette di mister Bellon, tornato in panchina dopo la lunga squalifica, torna da Conegliano con zero punti e molto rammarico per una gara persa giocando bene.
Come sempre le rodigine partono ordinate e sfiorano il vantaggio più volte con Iaich, ottima con un pallone di poco a lato a portiere battuto, e poi impegnando due volte agli straordinari il numero uno trevigiano.
Alla prima ripartenza in area le padrone di casa trovano la rete del 1-0 con un perfetto uno due su cui Omietti nulla può fare. Il Granzette non si ferma e continua a giocare arrivando spesso ad impegnare il portiere avversario con azioni corali di grande qualità, ma in 3′ su due calci d’angolo subiscono le reti del 2-0 e 3-0. Le ragazze di mister Bellon non hanno difficoltà a trovare spazi ma 2′ dopo una ribattuta mette la palla sui piedi della numero 9 trevigiana che prende la mira a trafigge Omietti con un tiro all’incrocio.
Le rodigine non ci stanno a perdere e il palo di Piccinardi fa capire che sono ancora in partita nonostante i 4 gol di svantaggio, infatti a pochi minuti dal termine Bassi raccoglie un passaggio filtrante di Malin e di collo pieno gira la palla in rete, 4-1.
La ripresa vede il Granzette su tutti i palloni ed il portiere avversario deve fare l’impossibile in due occasioni su Iaich e Piccinardi, nulla può invece sul tiro di Bassi che di fatto riapre la partita.CHIARA-BASSI
Il secondo gol carica le rodigine che cercano la terza rete con Malin fermata da uno strepitoso numero uno avversario, ma Iaich al 17′ raccoglie una ribattuta di Bassi, si mangia due avversarie, con la suola mette fuori tempo il portiere e di esterno insacca la rete del 4-3, ora il Granzette ci crede. Al 22′ la svolta: il portiere trevigiano va a raccogliere un pallone per evitare il calcio d’angolo e non accortasi di essere fuori area prende la palla con le mani lasciandola poi cadere in corner. L’arbitro non vede e non sente le lamentele delle rodigine che nel frattempo battono l’angolo con Iaich che scarica su Marchetto che di prima segna la rete del 4-4. Il direttore di gara della sezione di Conegliano è visibilmente in confusione e non riesce più a sostenere il ritmo della partita sbagliando decisioni facili da entrambe le parti; al 28′ Malin in area tira a botta sicura, un’avversaria devia la palla con il braccio ma l’arbitro non ritiene scorretto il tocco, e l’azione successiva un rimpallo fortuito sulla schiena della numero 11 del Sanve Mille mette fuori tempo Omietti, 5-4 il finale.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.